I valori dell’acqua Scopri Buona, controllata e garantita:
l’acqua del nostro rubinetto!
Pronto intervento gas 800.894.405
acqua 800.894.406
Attivo 24 ore su 24
Servizio Telefonico Clienti 800 600 999

Da lun a sab, 8:30-13:30
mar e gio, 14:30-17:00
Indirizzo Posta Elettronica Certificata:
info@pec.gruppomarchemultiservizi.it

sportellomms on line

Inserisci i tuoi dati per accedere ai servizi dello sportellomms on line e usufruire di bollettaNET

I nostri servizi...

siamo con te in tante attività quotidiane offrendo servizi indispensabili

Siamo dove sei tu...

operiamo con l'obiettivo primario della vicinanza al territorio

Proteggiamo il tuo ambiente...

consideriamo la tutela del territorio una ricchezza da salvaguardare

Trasmettiamo valori...

ci impegniamo quotidianamente con responsabilità in tutto quello che facciamo

Video
Riduci l'uso della plastica. Bevi l'acqua del rubinetto.
Insieme a te...
21/01
Innovazione del Sistema Idrico Integrato - Aziende ed Università del territorio unite nella ricerca

20/01
Comuni Ricicloni 2020

3 degli 8 “Comuni Rifiuti Free” della Regione Marche sono serviti da MMS

17/12
Cambia il Finale: il 1° compleanno!

Quando gli oggetti rinascono invece di finire nella spazzatura

Generico
Bilancio di sostenibilità 2019
Insieme a te...

Il contratto

Il contratto per la fornitura idrica prevede tre operazioni principali, che seguono procedure standardizzate, massimizzando la rapidità e la qualità del servizio per i clienti.

1. il cliente stipula un nuovo contratto per attivare ex novo una fornitura;
2. la procedura di voltura/subentro, come titolare della fornitura, permette invece di modificare il nominativo dell’intestatario del contratto. Se il contatore è aperto si esegue il cambio di intestazione del contratto, se si deve riattivare un contatore chiuso, già utilizzato in precedenza, si esegue un subentro su fornitura cessata;
3. il cliente che desidera interrompere l’erogazione del servizio idrico richiede infine la disdetta del contratto.

I clienti che non possono recarsi presso i nostri uffici, possono comunque far eseguire le operazioni tramite Delega scritta (All.1S), allegando la fotocopia del documento di identità della persona delegata e del delegante.
Tutte le operazioni possono essere eseguite con una delle seguenti modalità:

  • inoltrando la documentazione compilata per e-mail a clienti@gruppomarchemultiservizi.it o tramite posta ordinaria a Marche Multiservizi SpA Via dei Canonici 144, 61122 Pesaro; 
  • recandosi presso uno degli Sportelli MMS  presenti sul territorio;
  • tramite Numero Verde 800 600 999 (da lunedì a sabato 08:30-13:30, martedì e giovedì 14:30-17:00) 

Nuovo contratto – prima attivazione fornitura
Per la stipula del contratto per una prima attivazione di fornitura idrica è necessario aver completato l’iter di allacciamento alla rete come indicato alla pagina Allacciamento alla Rete Idrica
Per attivare l’utenza è necessario presentare la Richiesta di prima attivazione fornitura idrica (All.1A) ed accertarsi di non avere a proprio carico fatture insolute su eventuali precedenti contratti; in tal caso, prima della stipula di un nuovo contratto, bisogna provvedere a regolarizzare la posizione pregressa.
Per la stipula del contratto sono necessari i seguenti dati e documenti:

  • Documento di riconoscimento e/o permesso di soggiorno
  • Codice fiscale
  • Numero di preventivo di spesa allaccio acqua
  • Recapito telefonico per comunicazione appuntamento
  • Numero concessione edilizia o copia contratto di utenza e/o fattura di altra utenza allacciata per stesso immobile
  • Destinazione d’uso
  • Estremi della registrazione all’Agenzia dell’Entrate del contratto in caso di locazione, comodato, uso, usufrutto
  • Dati catastali dell'unità immobiliare servita (L.311/04, Art. 1, c.332)
  • Indirizzo di recapito fattura
  • Indirizzo di ubicazione fornitura

Il contratto di fornitura viene spedito al cliente tramite posta. La copia da restituire all’Azienda, dopo essere stata compilata e firmata, deve essere rispedita possibilmente entro 30 giorni dalla data di ricevimento.
Le spese contrattuali e gli interventi tecnici eseguiti dall'Azienda sono stabiliti dal listino in vigore. Detti importi saranno addebitati sulla prima bolletta, unitamente ad un deposito cauzionale non applicabile solo ai clienti con consumi inferiori a 500 mc. annui che richiedano domiciliazione bancaria o postale. Il deposito cauzionale viene rimborsato alla cessazione del contratto o conguagliato con gli ultimi consumi, maggiorato degli interessi legali.

Voltura su fornitura attiva
Per cambiare l’intestazione di un contratto attivo, senza interrompere la fornitura idrica, è necessario presentare la Richiesta di subentro fornitura idrica (All.2A). Affinché il cambio d'intestazione sia possibile, il cliente subentrante non può avere a proprio carico fatture insolute su eventuali precedenti contratti e, in tal caso, prima deve provvedere a saldarle.
Per la stipula del contratto di subentro sono necessari i seguenti dati e documenti:

  • Documento di riconoscimento e/o permesso di soggiorno;
  • Codice fiscale;
  • Dati catastali dell'unità immobiliare servita (L.311/04, Art. 1, c.332)
  • Destinazione d’uso
  • Estremi della registrazione all’Agenzia dell’Entrate del contratto in caso di locazione, comodato, uso, usufrutto
  • Indirizzo di recapito della bolletta
  • Indirizzo di ubicazione della fornitura
  • Matricola del contatore oppure codice contratto del precedente intestatario
  • Lettura del contatore

Il contratto di fornitura viene spedito al cliente tramite posta. La copia da restituire all’Azienda, dopo essere stata compilata e firmata, deve essere rispedita possibilmente entro 30 giorni dalla data di ricevimento.
Le spese contrattuali e gli interventi tecnici eseguiti dall'Azienda sono stabiliti dal listino in vigore. Detti importi saranno addebitati sulla prima bolletta, unitamente ad un deposito cauzionale non applicabile solo ai clienti con consumi inferiori a 500 mc. annui che richiedano domiciliazione bancaria o postale. Il deposito cauzionale viene rimborsato alla cessazione del contratto o conguagliato con gli ultimi consumi, maggiorato degli interessi legali.

Subentro su fornitura cessata
E’ possibile cambiare l'intestazione di un contratto cessato compilando la Richiesta di subentro fornitura idrica (All.2A). In questo caso il contatore è chiuso ed è previsto un appuntamento per il ripristino della fornitura. Affinché il cambio d'intestazione sia possibile, il cliente subentrante non può avere a proprio carico fatture insolute su eventuali precedenti contratti; in tal caso, prima deve provvedere a saldarle.
Per la stipula del contratto di subentro sono necessari i seguenti dati e documenti:

  • Documento di riconoscimento e/o permesso di soggiorno;
  • Codice fiscale;
  • Dati catastali dell'unità immobiliare servita (L.311/04, Art. 1, c.332)
  • Destinazione d’uso
  • Recapito telefonico per comunicazione appuntamento
  • Estremi della registrazione all’Agenzia dell’Entrate del contratto in caso di locazione, comodato, uso, usufrutto
  • Indirizzo di recapito della bolletta
  • Indirizzo di ubicazione della fornitura
  • Matricola del contatore oppure codice contratto del precedente intestatario

Il contratto di fornitura viene spedito al cliente tramite posta. La copia da restituire all’Azienda, dopo essere stata compilata e firmata, deve essere rispedita possibilmente entro 30 giorni dalla data di ricevimento.
Le spese contrattuali e gli interventi tecnici eseguiti dall'Azienda sono stabiliti dal listino in vigore. Detti importi saranno addebitati sulla prima bolletta, unitamente ad un deposito cauzionale non applicabile solo ai clienti con consumi inferiori a 500 mc. annui che richiedano domiciliazione bancaria o postale. Il deposito cauzionale viene rimborsato alla cessazione del contratto o conguagliato con gli ultimi consumi, maggiorato degli interessi legali.

Disdetta
L’intestatario del contratto può richiedere la cessazione della fornitura idrica presentando la Richiesta di disdetta fornitura idrica (All.3A) con conseguente piombatura del contatore e addebito dei consumi registrati fino al momento dell'effettiva interruzione dell'erogazione. Una volta ricevuta la richiesta di cessazione, gli operatori di Marche Multiservizi fisseranno un appuntamento con il cliente per procedere alla piombatura. Il cliente è tenuto a fornire il nominativo e il numero telefonico del referente per l’appuntamento e l’indirizzo dove spedire la bolletta finale.
L'intervento tecnico è gratuito e sarà eseguito dall'Azienda entro i tempi stabiliti dalla Carta del Servizio.

Pronto intervento Acqua 800.894.406 Attivo 24 ore su 24
  • In Buone Acque-Report_ 6a edizione_Dati 2019
  • Carta del Servizio Idrico Integrato
  • campagna-acquacorrente
  • depuratoreA5 2013 web
  • potabilizzatoreA5 2013 web

Acqua

In questo settore l'attività di Marche Multiservizi consiste nella gestione del Servizio Idrico Integrato (SII) costituito, ai sensi della legge 36/94 (Legge Galli) "dall'insieme dei servizi pubblici di captazione, adduzione e distribuzione di acqua ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue".

  • Sulle Tracce dei Rifiuti-Report_7a edizione_2019
  • Pieghevole CdR Pesaro
  • Vocabolario rifiuti_agg agosto2018_WEB
  • campagna-indifferenziato

Ambiente

Marche Multiservizi opera nei servizi ambientali coprendo l'intero ciclo della gestione dei rifiuti nel territorio servito.

Pronto intervento Gas 800.894.405 Attivo 24 ore su 24

Energia

Marche Multiservizi gestisce l'attività di distribuzione del gas metano.L'attività di distribuzione del gas comprende le operazioni di trasporto di gas naturale attraverso reti di gasdotti locali, di proprietà pubblica, per la consegna ai clienti finali.

Trova subito
il tuo Comune!
  • Comuni
  • Comuni
  • Comuni
  • Comuni
  • Comuni

Comuni

Scopri, in questa sezione, i servizi pensati per te e per l’ambiente in cui vivi: inserendo il nome del tuo Comune potrai consultare documenti, trovare le sedi sul territorio e verificare tutti i servizi all’utente di Marche Multiservizi.

Chi siamo

Marche Multiservizi è una multiutility che opera nei servizi di pubblica utilità, in particolare nella gestione di:

  • ciclo idrico integrato
  • servizi di igiene ambientale
  • distribuzione del gas metano.

La società costituisce la prima multiutility nella Regione Marche sia per volume d'affari che per dimensioni industriali e la prima fusione a livello regionale tra aziende operanti nel settore dei servizi pubblici locali.

Dove siamo

ll territorio in cui Marche Multiservizi opera comprende quasi integralmente la provincia di Pesaro Urbino. La popolazione servita conta circa 300.000 abitanti.

Sede e contatti

Indirizzo: Via dei Canonici 144, 61122 Pesaro (PU)
Numero Verde: 800 600 999
(da lunedì a sabato 08:30-13:30 - martedì e giovedì 14:30-17:00)

Centralino: 0721 6991
Fax: 0721 699 300
e-mail: info@gruppomarchemultiservizi.it

Sportellimms

Marche Multiservizi mette a disposizione una rete di 18 sportelli, presso i quali rivolgersi per le pratiche principali riguardo ai servizi gestiti.

Centri di Raccolta Differenziata

I Centri di Raccolta Differenziata sono aree presidiate in cui è possibile conferire diversi materiali per avviarli al recupero o ad un corretto smaltimento.

Sostenibilità

Marche Multiservizi sviluppa e promuove politiche di Responsabilità Sociale per costruire un modello di impresa sempre più orientata allo sviluppo sostenibile, in quanto considera la sostenibilità un fattore di miglioramento della competitività ed un elemento strategico e culturale del proprio sviluppo industriale.

Nel quotidiano Marche Multiservizi opera ricercando sia l'equilibrio tra gli obiettivi economici, di qualità e ambientali che la soddisfazione delle aspettative legittime dei portatori di interesse (stakeholder), favorendo in questo modo anche lo sviluppo del territorio in cui opera.

Fornitori

Marche Multiservizi e i suoi partners.

  • Il sistema acquisti e la qualificazione fornitori
  • I bandi di gara ed i relativi esiti

News & Media